印刷する
Condividi

Parola d'esperto

Banche Centrali: le munizioni si stanno esaurendo

In seguito all’introduzione dei tassi negativi da parte di diverse Banche Centrali, sembra che queste siano ormai a corto di munizioni di politica monetaria...

29/04/2016

Keith Wade, Chief Economist & Strategist e Gareth Isaac, Fund Manager Fixed Income

“Le Banche Centrali si trovano in una posizione molto difficile. Devono comportarsi come se avessero ancora molti strumenti nella loro cassetta degli attrezzi. Ma se si legge tra le righe, stanno dicendo che sono molto vicine alla fine. C’è davvero poco altro che possono fare in termini di immissione di stimoli”, afferma Keith Wade, Chief Economist & Strategist di Schroders.

“Inoltre – prosegue Wade – i tassi negativi comportano diversi effetti indesiderati, soprattutto sul sistema bancario e sulla sua profittabilità. Anzi, potrebbero risultare controproducenti. Il prossimo focus deve essere fiscale, piuttosto che monetario.”

“Ciò che vedo è che le Banche Centrali si stanno appellando ai Governi, chiedendo stimoli fiscali”, osserva poi Wade.

Gareth Isaac, Fund Manager, Fixed Income di Schroders, concorda: non esistono opzioni alternative reali. “Nel Regno Unito, il Cancelliere dello Scacchiere George Osborne sta inasprendo la politica fiscale, il che è contro-intuitivo. E durante la crisi dell’Eurozona abbiamo assistito allo stesso fenomeno”, spiega Isaac. “Di solito, quando si cade in recessione o in un periodo di bassa crescita economica, si ha un effetto duplice per cui da un lato si tagliano i tassi d’interesse e dall’altro i governi aumentano la spesa e riducono la pressione fiscale. Questo non è quello che sta succedendo ora ed è il motivo per cui si è trascinata questa lunga ripresa apatica”.

Che cosa rimane per stimolare l’economia globale? A detta di Isaac, le Banche Centrali non possono fare molto altro per stimolare l’economia, se non prendere misure estreme, come il cosiddetto “helicopter money” (stampare moneta da distribuire ai cittadini) o la monetizzazione del debito (dove un governo emette nuovo debito direttamente alla Banca Centrale, aumentando quindi la base monetaria). Non è detto che arrivi nemmeno lo stimolo fiscale di cui c’è bisogno. Anzi. “Nella migliore delle ipotesi possiamo sperare che in Europa allentino un po’ i vincoli, permettendo ai cosiddetti ‘stabilizzatori automatici’ di funzionare (aumento della spesa per i benefit e calo delle entrate da tasse societarie e individuali), e che non ritorni lo stesso tipo di austerità del passato”, conclude Wade.

Informazioni importanti:
Le opinioni e i pareri contenuti nel presente documento sono stati espressi da Keith Wade, Chief Economist & Strategist e Gareth Isaac, Fund Manager Fixed Income di Schroders e non rappresentano necessariamente la visione aziendale dell’Investment Management di Schroders. Solo per consulenti e investitori qualificati. Il presente documento non è adatto all’utilizzo da parte di clienti privati. Il presente documento è stato redatto a fini informativi e non è da considerarsi in alcun caso materiale promozionale. Le informazioni fornite non costituiscono un’offerta, né un invito all’acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. Il materiale non è inteso e non deve essere utilizzato a scopo di consulenza contabile, giuridica o fiscale e neppure di raccomandazione d’investimento. Le informazioni contenute nel presente documento sono ritenute affidabili, tuttavia Schroders non ne garantisce la completezza o l’esattezza. Schroders non è responsabile di eventuali errori relativi a fatti o opinioni. Ciò non esclude o limita in alcun modo gli obblighi o le responsabilità di Schroders nei confronti dei suoi clienti a norma del Financial Services and Markets Act 2000 (e successive modifiche) o di qualunque altro regolamento. Le previsioni riportate nella presentazione sono il risultato di un modello statistico basato su una serie d’ipotesi. Le previsioni sono soggette a un elevato grado d’incertezza dovuta a fattori economici e di mercato futuri che potrebbero influire sulle effettive performance. Le previsioni sono fornite a titolo esemplificativo e aggiornate alla data odierna. Le nostre previsioni potrebbero variare significativamente in funzione dei cambiamenti delle ipotesi di base dovuti, tra le altre cose, ai mutamenti economici e di mercato. Non ci assumiamo alcun obbligo di fornire aggiornamenti o modifiche ai dati forniti al variare delle ipotesi, condizioni economiche e di mercato, modelli o altre variabili coinvolte. Pubblicato da Schroders Italy SIM S.p.A., via della Spiga 30, 20121 Milano.