Investimenti Multi-Asset | Aprile 2022

Prospettive

Le nostre previsioni circa un’inflazione persistente e un rallentamento della crescita non sono cambiate nel corso del mese e sul fronte della politica monetaria le dichiarazioni della banca centrale USA hanno confermato le nostre attese di un significativo inasprimento. Alla luce delle ampie oscillazioni sui mercati obbligazionari e delle commodity, ci siamo preoccupati innanzitutto di adeguare l’esposizione alle variazioni dei prezzi degli asset.
Nel caso dei Titoli di Stato, l’impennata dei rendimenti ci ha indotto a prendere profitto sul sottopeso. Nello specifico, riteniamo che il tratto a breve della curva USA sconti un netto rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve (Fed). Tuttavia crediamo vi sia ancora del potenziale di rialzo nel segmento a lunga scadenza. Rialzo che potrebbe concretizzarsi in caso di una maggiore tenacia dell’inflazione o di un incremento dei rendimenti in Europa che riduca la domanda di Treasury USA da parte degli investitori esteri. Di conseguenza abbiamo effettuato un’operazione basata sulla maggiore inclinazione della curva puntando sulle scadenze a 2 e 5 anni a scapito del tratto a 10 anni. Il mese scorso abbiamo rivisto in positivo il giudizio sul credito, passando dal sottopeso alla neutralità in ragione del valore intravisto negli spread creditizi; tuttavia al momento la maggiore volatilità dei tassi di interesse scoraggia gli investimenti nell’asset class.
Gli investimenti correlati alle commodity continuano a conseguire ottime performance. Ciononostante manteniamo le posizioni su commodity in generale, oro, dollaro australiano ed energia, alla luce delle continue tensioni in Ucraina e dei colli di bottiglia sul fronte dell’offerta. Come ricordato il mese scorso, si tratta di un’allocazione core dettata dai timori di stagflazione.
I mercati azionari hanno messo a segno un rimbalzo rispetto ai livelli di ipervenduto dopo che gli investitori hanno accettato di scontare i rischi associati alla guerra in Ucraina. Malgrado le notizie siano pessime, ora disponiamo di maggiori informazioni sulle reazioni di Putin e della NATO. Tuttavia non possiamo escludere il rischio di un’ulteriore escalation. In termini di indici, prevediamo che le azioni saranno interessate da un lato dal rialzo dei tassi di interesse e dall’altro dal rincaro delle commodity, motivo per cui conserviamo una posizione di sottopeso. Manteniamo inoltre un assetto lungo sul dollaro USA, soprattutto nei confronti dell’euro, come copertura contro la diminuzione della liquidità.
Nel complesso deteniamo un posizionamento prudente nella convinzione che il rialzo dei tassi freni la performance.

View mensili

MA-Codes.JPG

MA-1.JPG

MA-2.JPG

MA-3.JPG
MA-4.JPG

MA-5.JPG

MA-6.JPG

MA-7.JPG

Informazioni importanti

Il presente documento costituisce una comunicazione di marketing.
Schroders non si assume alcuna responsabilità per fatti o giudizi errati.
Il presente materiale non intende fornire una consulenza contabile, legale o fiscale e non deve essere utilizzato in tal senso. Le informazioni qui contenute non rappresentano una consulenza, una raccomandazione o materiale di ricerca finalizzato all’investimento e non tengono in considerazione le specificità dei singoli destinatari.
Nell’assumere le proprie decisioni strategiche e/o sulle singole operazioni finanziarie, gli investitori nondevono fare affidamento sulle opinioni e sulle informazioniriportate nel presente documento.
La performance passata non è indicativa della performance futura e potrebbe non ripetersi.
Il valore degli investimenti e il reddito da essi derivante possono diminuire così come aumentare e gli investitori potrebbero non recuperare le somme originariamente investite. Le variazioni dei tassi di cambio possono determinare una diminuzione o un aumento del valore degli investimenti.
Le opinioni espresse da Schroders nel presente documento potrebbero subire variazioni.
Schroders ritiene attendibili le informazioni contenute nel presente documento, ma non ne garantisce la completezza o la precisione.
Schroders opera in qualità di titolare del trattamento in relazione ai dati personali. Per informazioni circa le modalità di trattamento dei dati personali, è possibile consultare la nostra Politica sulla privacy, disponibile all’indirizzo www.schroders.com/en/privacy-policy o su richiesta.
Per garantire la Sua sicurezza, le comunicazioni potrebbero essere registrate o monitorate.
Pubblicato da Schroder Investment Management (Europe) S.A., 5, rue Höhenhof, L-1736 Senningerberg, Lussemburgo. Registro Imprese Lussemburgo: B 37.799.
Le previsioni contenute nel documento sono ricavate da modelli statistici basati su una serie di ipotesi e sono soggette ad un alto livello di incertezza a causa dei fattori economici e finanziari che potrebbero influire sulla performance futura. Le previsioni sono fornite a mero scopo informativo e sono valide alla data odierna. Le ipotesi formulate possono variare sostanzialmente a seguito del mutamento degli scenari economici, di mercato o altro. Non ci assumiamo alcun impegno a comunicare eventuali aggiornamenti o modifiche in merito ai dati qui riportati, alla situazione congiunturale e di mercato, ai modelli o ad altri fattori.