Mercati emergenti

Partecipiamo con convinzione al potenziale di crescita dei Paesi in via di sviluppo
Icon_Line chart

Comprendere le realtà locali

I mercati emergenti sono profondamente diversi tra loro, ma possono offrire le migliori opportunità di crescita a livello globale

Icon_Mind

Gestione attiva: una marcia in più

I gestori attivi ti aiutano a stare sempre al passo in un contesto in rapida evoluzione e a cogliere le opportunità con largo anticipo

Icon_Environmental resources

Integrazione dei principi ESG

Puoi accedere a strategie di investimento sostenibili

Non esiste un mercato emergente tipo

Paesi differenti presentano differenti peculiarità. Cina e Cile ad esempio presentano opportunità molto diverse tra loro. Una caratteristica che molti mercati emergenti hanno però in comune è il maggiore potenziale di crescita rispetto ai mercati sviluppati: in quelle aree, le piazze finanziarie sono ancora in fase di sviluppo e i mercati dei risparmi sono nelle fasi iniziali. Tale potenziale per certi versi molto interessante ha però anche il suo rovescio della medaglia: è estremamente difficile destreggiarsi tra gli asset delle aree emergenti senza solide competenze in materia.

L'importanza di adottare una gestione attiva

I mercati emergenti possono risultare molto volatili e spesso reagiscono in maniera eccessiva alle novità. Un gestore attivo può tuttavia sfruttare la volatilità a proprio a vantaggio, ad esempio cercando di prevedere i cambiamentidegli indici anziché subirli ed essere costretto a correre ai ripari. Inoltre sono in grado di aiutarti a gestire i rischi tenendo d’occhio i cambiamenti in atto con una precisione che i fondi passivi non possono offrire.

I principi ESG hanno assunto una rilevanza senza precedenti. Gli investitori attivi possono esaminare da vicino una determinata società per constatare se e quanto è orientata alla sostenibilità. Si tratta di una possibilità particolarmente importante considerando la forte presenza di aziende statali nei mercati emergenti.

I nostri esperti non sono d’accordo su tutto – e a noi va bene così.

Naturalmente i nostri specialisti dei mercati emergenti conoscono a fondo l’asset class, anche grazie alla presenza in loco. Rivedono, mettono alla prova e verificano costantemente le view dei colleghi.

Il nostro personale dispone inoltre di una serie di strumenti e analisi ESG debitamente aggiornati, elementi essenziali per configurare una strategia efficace per investire sui mercati emergenti.

“I mercati emergenti possiedono un potenziale che li rende particolarmente attraenti ma anche insidiosi, se non si hanno solide conoscenze per investirvi.”

Le performance passate non sono garanzia di risultati futuri. Il valore e il reddito degli investimenti possono aumentare o diminuire e potresti non recuperare il capitale iniziale.I mercati emergenti sono di norma più rischiosi dei mercati sviluppati: sono infatti meno stabili sul piano politico, legale e operativo. Inoltre, le oscillazioni dei tassi di cambio possono provocare incrementi o decrementi del valore degli investimenti esteri.

MATERIALE DI MARKETING

Diritti riservati in tutti i paesi.

Quanto sopra esposto ha mero scopo illustrativo e non costituisce una raccomandazione all'investimento.

I rendimenti passati non sono un indicatore dei risultati futuri, i prezzi delle azioni e l'utile che ne deriva possono sia aumentare che diminuire e gli investitori potrebbero non recuperare l'importo investito in origine.

PRIMA DELL'ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO INFORMATIVO.

Tale prospetto è disponibile su questo sito e presso i collocatori autorizzati.

Schroder Investment Management (Europe) S.A., Succursale italiana

Via Alessandro Manzoni, 5 - 20121 Milano

Codice fiscale e n. iscrizione al Registro Imprese n. 97833310150

Partita IVA 10855070966

Iscritta all'Albo delle SGR di cui all'art. 35 del D.Lgs. 58/98, sezione Gestori GEFIA e UCITS

Schroder International Selection Fund SICAV è indicata come Schroder ISF

Schroder Investment Management (Europe) S.A., Succursale italiana è stata costituita nel luglio 2019 ed è presente in Italia, sotto altra forma giuridica dal 1995. La società è soggetta alle leggi lussemburghesi UCITS del 17 dicembre 2010 ed AIFM del 12 luglio 2013.